Quale binocolo scegliere

Nella scelta di un binocolo bisogna tenere in considerazione una serie di caratteristiche tecniche che risultano oscure a chi si affaccia per la prima volta sul vasto mondo delle apparecchiature ottiche. Probabilmente nei paragrafi che seguono non diremo nulla di nuovo per chi è già un appassionato, ma ai neofiti totali pensiamo di poter fornire qualche indicazione di base per aiutarli a muoversi nella giungla delle informazioni tecniche. Auspicabilmente, una volta letta la nostra guida, sarà più facile farsi un’idea di quale binocolo scegliere!

Binocolo Zeiss

A cosa serve un binocolo?

La domanda fondamentale è appunto questa: a che cosa vi serve un binocolo? La risposta determinerà, in molti casi, la combinazione di ingrandimenti e diametro dell’obiettivo che fa al caso vostro. Quando cercate un binocolo, infatti, la prima cosa che vi capita di trovare, accanto al nome di un modello, è una combinazione di numeri quale 10×50, o 10×25, 8×42 e via discorrendo. La prima di queste due cifre indica il numero degli ingrandimenti offerti dal binocolo: 10x, 8x etc. Significa che gli oggetti osservati a distanza vi appariranno dieci o otto (o altro numero) volte ingranditi. La seconda cifra, quella dopo la “x”, indica il diametro delle lenti obiettivo (quelle più distanti dall’occhio, per intenderci) espresso in millimetri. Sono due fattori importanti perché, combinati insieme, vi possono dare a colpo d’occhio un’idea di quanto sarà luminosa l’immagine restituita dal binocolo, quando ampio il campo visuale, ma anche quanto pesante e ingombrante sarà lo strumento.
Ad usi diversi corrispondo combinazioni ingrandimenti/obiettivo diverse. Proviamo a riassumerne la maggior parte in una tabella:

 
Ingrandimenti
Diametro
Versatile
10
50
Tascabile
8-10
20-25
Bird watching e caccia
8
42
Escursioni
7-8
30-42
Astronomia
10 e oltre
50 e oltre
Marittimo
7
50

Sulla luminosità, il campo visuale e altri dettagli ci soffermeremo tra poco.

Materiali e trattamenti

Un’altra caratteristica fondamentale per determinare la buona qualità dell’immagine restituita dal binocolo sono i materiali dei gruppi ottici (lenti e prismi, come spiegheremo tra poco) e gli eventuali trattamenti a cui sono state sottoposte le superfici.

Prismi

Ma andiamo con ordine: il sistema ottico di un binocolo non si limita alle lenti dell’obiettivo e a quelle dell’oculare (le lenti più piccole e più vicine all’occhio): all’interno del binocolo si trovano infatti dei prismi di vetro che servono a ribaltare l’immagine attraverso una serie di rifrazioni, in modo che arrivi all’occhio dell’osservatore diritta e non capovolta.

Binocolo prismi
A destra i prismi a tetto, a sinistra i prismi di Porro. Credito immagine: www.telescopedoctor.com

Un’altra categorizzazione rilevante per un binocolo è proprio il tipo di prismi che monta, a scelta tra sostanzialmente due tipologie: i prismi di Porro (dal nome dell’ingegnere che li ha inventati) e i prismi a tetto (così chiamati per la loro forma). Le due tipologie di prismi si differenziano per la forma e per il numero di rifrazioni che effettuano: i prismi di Porro effettuano meno rifrazioni ma sono più ingombranti (potete stare certi che qualunque binocolo con obiettivo e oculari non allineati monta prismi di Porro), mentre i prismi a tetto effettuano qualche rifrazione in più, ma sono più compatti (li trovate in tutti i binocoli con obiettivo e oculare allineati).
Uno dei problemi fondamentali per uno strumento ottico è il fenomeno della dispersione della luce: ogni volta che essa attraversa una superficie, anche se trasparente come il vetro, una percentuale viene riflessa, andando così perduta. Le immagini perdono dunque di luminosità ad ogni rifrazione. Per ovviare a questo problema esistono materiali costruttivi e trattamenti appositi.

Vetro

Dal punto di vista dei materiali, naturalmente i prismi sono in vetro, ma è importante sapere esattamente di che vetro si tratta. Sono fondamentalmente due i tipi che vi possono interessare:

  • BaK-7: vetro borosilicato, meglio noto col suo nome commerciale (Pyrex), usato anche in ottica per le sue ottime qualità di trasparenza e robustezza
  • BaK-4: vetro Crown-bario, dotato di un indice di rifrazione e dispersione migliore

Entrambi sono vetri di elevata qualità ottica, con una differenza di prezzo che pesa a favore del BaK-7 (meno caro). Le differenze sono in termini di rifrazione: nei binocolo, l’uso di vetro BaK-4 per i prismi aiuta ad annullare quasi del tutto la perdita di luminosità, un fenomeno che il BaK-7 non riesce a contrastare altrettanto bene.

Trattamenti

Binocolo lenteMa il vetro non è l’unico fattore in gioco, quando si tratta di minimizzare la perdita di luce: esistono trattamenti antiriflesso che possono essere applicati a tutte le superfici ottiche del binocolo, sia lenti sia prismi. L’efficacia di questi trattamenti aumenta con il numero di strati che ne vengono applicati, e più superfici sono trattate, maggiore è l’effetto. Le diciture a cui fare attenzione sono le seguenti:

  • Coated: un solo strato antiriflesso è stato applicato, solitamente solo alle lenti
  • Fully coated: tutte le superfici sono state trattate con uno strato antiriflesso
  • Multi-coated: alcune delle superfici, di solito le lenti, sono state trattate con strati antiriflesso multipli
  • Fully multi-coated: tutte le superfici sono state trattate con strati antiriflesso multipli

Una parola a parte va poi spesa per quanto riguarda i prismi a tetto, la cui complessità costruttiva comporta in molti casi una perdita di risoluzione dell’immagine. Esiste anche in questo caso un trattamento, chiamato correzione di fase, che, applicato alle superfici dei prismi, aiuta ad eliminare l’effetto e a ripristinare la risoluzione.

Altre caratteristiche tecniche

Quelle che vi abbiamo finora esposto sono le caratteristiche tecniche più macroscopiche, che se da sole bastano a orientarvi almeno su quale tipologia di binocolo scegliere, non bastano comunque a dirvi tutto sulla qualità dello strumento che state prendendo in considerazione. Senza la pretesa di essere esaustivi al 100%, vogliamo parlarvi anche di altri dati tecnici che può valere la pena di tenere in considerazione.

Pupilla in uscita

Chiamata anche indice di luminosità, la pupilla in uscita è una misura espressa in millimetri. Essa è il risultato del rapporto tra il diametro dell’obiettivo e il numero degli Binocolo pupilla in uscitaingrandimenti, e rappresenta il diametro del fascio luminoso in uscita dal binocolo. La pupilla in uscita è osservabile guardando il binocolo da una certa distanza dal lato degli oculari: è possibile vedere due puntini luminosi in uscita dagli oculari stessi. Questi due puntini sono la pupilla in uscita, e dalla sua osservazione si può dedurre quanto è elevata la trasmissione della luce all’interno del binocolo: più è grande il diametro della pupilla in uscita, più luce passa attraverso il binocolo. Un alto indice luminoso significa che il binocolo è in grado di restituire immagini molto luminose e di trasmettere luce anche in situazioni di cattiva illuminazione, ad esempio all’alba o al crepuscolo.

Campo visuale

Per campo visuale (o visivo) s’intende l’estensione dell’area osservabile attraverso il binocolo. Potete trovarla espressa in due modi:

  • In metri: trovate indicato il numero di metri osservabili da una distanza di un chilometro (ad es.: 114 metri da 1000 metri)
  • In gradi: trovate espresso in gradi l’angolo visuale offerto dal binocolo (ad es.: 6,5°)

L’estensione del campo visuale dipende da diversi fattori, il principale dei quali è il numero degli ingrandimenti: più ingrandimenti corrispondono a un campo visuale più stretto. In alcuni casi sentirete parlare di “binocolo grandangolare“: significa che lo strumento in questione ha un campo visuale di 6° o oltre (105 metri).

Per chi porta gli occhiali

Un binocolo di buona qualità non trascura gli utilizzatori che necessitano degli occhiali. In molti modelli è presente una rotellina specifica per l’aggiustamento diottrico, che permette di personalizzare il binocolo precisamente sulle vostre diottrie. La maggioranza dei binocoli, che abbiano o meno la regolazione diottrica, ha poi anche delle coppe agli oculari in gomma morbida, estraibili per regolare la distanza tra occhio e oculare e per permettere l’utilizzo del binocolo anche indossando gli occhiali.

Messa a fuoco

Sembra una banalità, ma anche la messa a fuoco non è necessariamente uguale in tutti i binocoli. Ci sono infatti almeno tre sistemi diversi:

  • Fuoco fisso: alcuni binocoli non prevedono affatto la regolazione della messa a fuoco
  • Messa a fuoco centrale: la più diffusa, avviene attraverso una rotella posta in mezzo ai due tubi
  • Messa a fuoco individuale: prevede la messa a fuoco separata per ognuno dei due tubi

Non date quindi per scontato che la messa a fuoco ci sia, in primo luogo, e verificate in secondo che sia come la volete voi!

Riempimento

Se siete cacciatori, bird watcher o escursionisti di un certo calibro, vi potrebbe anche interessare sapere di che cosa è riempito il vostro binocolo. Sì, perché non tutti i binocoli sono pieni di sola aria! Fermo restando che qualunque binocolo degno di tal nome dovrebbe almeno essere impermeabilizzato, per evitare che entri acqua o polvere nei tubi, i migliori sono anche riempiti di gas (di solito azoto) che prevengono la formazione di appannamenti dal lato interno delle lenti.

Per supporti fissi

Binocolo treppiedeUn altro dettaglio non così ovvio è la possibilità di installare un binocolo su un treppiede o altro supporto fisso, come un braccio per il finestrino dell’auto. Questa è una caratteristica a cui dovrete fare attenzione in particolare se sapete già che il vostro binocolo sarà destinato all’osservazione principalmente da punto fisso, com’è il caso per l’osservazione astronomica o, spesso, per quella nautica. Non tutti i binocoli prevedono di fabbrica la presenza di un attacco per treppiede, ma spesso è disponibile come optional acquistabile separatamente.

Il grande decisore: il prezzo

Ma veniamo a quello che è per molti il solo e unico fattore decisivo: il costo. Ovviamente, la qualità si paga e in ottica, vista la grande sofisticazione tecnologica necessaria a realizzare un prodotto davvero buono, si paga anche molto cara. Possiamo così riassumere cosa incide sul prezzo di un binocolo:

  • Prismi: i prismi a tetto costano normalmente più dei prismi di Porro
  • Vetro: i prismi in vetro BaK-4 costano solitamente più dei prismi in vetro BaK-7
  • Trattamenti: maggiore il numero di trattamenti antiriflesso, più alto il prezzo
  • Diametro obiettivo: a parità di tutte le altre specifiche, più grande l’obiettivo, più alto il costo
  • Involucro protettivo: un buon rivestimento in gomma morbida antiscivolo, che protegga anche dagli urti, incide sul costo del binocolo

A seconda della combinazione delle caratteristiche qui sopra riportate, il vostro binocolo si collocherà in una delle seguenti fasce di prezzo:

  • Fascia bassissima: sotto i 150,00 €
  • Fascia bassa: da 150,00 a 300,00 €
  • Fascia media: da 300,00 a 900,00 €
  • Fascia alta: da 900,00 a 2.000,00 €
  • Top di gamma: 2000,00 € e più

Speriamo di avervi aiutati con questa nostra guida a capire cosa è importante in un binocolo e che cosa fa più al vostro!

74 commenti su “Quale binocolo scegliere

  1. Buonasera,
    sono un neofita dei binocoli. Mi serve un vs consiglio per la scelta di un binocolo adatto a :
    – safari
    – porto occhiali
    – leggero
    – spesa contenuta
    Grazie
    Giuseppe

  2. Buongiorno,
    la mia esigenza è quella di osservare dei bersagli al poligono. Devo poter vedere i buchi lasciati dai colpi su fogli A3 posti solitamente a 15, 25 e 50 metri.

    Vorrei stare su fascia di prezzo molto bassa.

    Grazie

    Jack

    1. Ciao Jack,

      In effetti per le tue esigenze non c’è bisogno di andare su prodotti di fascia alta! Pensiamo un binocolo economico a 10x ingrandimenti sia più che sufficiente per vedere molto da vicino i fori anche dalla distanza maggiore (50 m). Raccomandiamo comunque l’uso di un cavalletto o altro appoggio, poiché a questi ingrandimenti il naturale tremolìo della mano può tradursi in un’immagine molto mossa. Guarda ad esempio il Celestron UpClose G2 10×50.

      Ciao!

      Il Team di Binocolo.org

  3. Buongiorno,
    vorrei regalare un binocolo di discreta qualità alla mia compagna per escursioni, bird watching. Cosa mi consigliate?
    Grazie
    Paolo

    1. Ciao Paolo,

      Un buon compromesso per entrambi gli usi può essere rappresentato da un binocolo 8×42. Un modello abbastanza economico ed interessante può essere il Bushnell 8X42 H2O oppure, se vuoi un prodotto di qualità un po’ più elevata, prova a guardare il Nikon Monarch 5 8×42.

      Ciao!

      Il Team di Binocolo.org

  4. Buongiorno vi chiedo Vs consiglio per l’acquisto di un buon binocolo per safari e birdwatching.
    Vedo prezzi bassi e anche alti oltre i 1000 euro , premetto che il problema non e’ il prezzo ma visto che lo acquisto una volta e spero di non perderlo vorrei acquistare un buon prodotto.
    Cosa mi consigliate pensando anche a peso ed ingombro per il viaggio ?.

    Grazie Marco

    1. Ciao Marco,

      Possiamo consigliarti i binocoli della Nikon per il loro buon rapporto qualità-prezzo: un ottimo modello da viaggio è lo Sportstar EX 10×25, che resiste anche alle intemperie ed ha il riempimento ad azoto antiappannamento. Di gamma superiore, se vuoi investire un po’, ti possiamo consigliare il Monarch 5, anch’esso resistente e solido, un po’ più voluminoso ma con ottiche di migliore qualità.

      Ciao!

      Il Team di Binocolo.org

    1. Ciao Raffaele,

      Se quello che ci stai chiedendo è un binocolo con un campo visivo di 300 m dobbiamo deluderti: al massimo un buon binocolo grandangolare può abbracciare un campo visivo di 120-130 m. Se invece ci chiedi un binocolo per osservare un soggetto a 300 m di distanza da te, può andare bene qualunque modello: un classico 10×50 come il Olympus 10×50 DPS I offre un ottimo livello di ingrandimento.

      Ciao!

      Il Team di Binocolo.org

  5. Buongiorno vorrei chiedervi un consiglio,devo acquistare un binocolo che dovrei utilizzare per osservare il paesaggio attorno alla mia abitazione a una distanza massima di circa 3 km e anche di più e vorrei utilizzarlo anche per guardare le stelle. Cosa mi consigliate? un 20×60 o un 20×80 ? cioè vorrei chiedervi se si tratta di un binocolo per astronomia posso vedere anche il paesaggio attorno a me a distanza di chilometri oppure la visione non è buona? grazie,saluti. Francesco

    1. Ciao Francesco,

      Certo, puoi usare un binocolo tanto per osservare le stelle quanto per goderti il paesaggio, non c’è nessuna controindicazione. L’unica cosa è che ovviamente, avendo tanti ingrandimenti, la porzione di paesaggio che riuscirai ad osservare sarà inferiore rispetto ai binocoli da “uso diurno”. Inoltre, avrai assoluto bisogno di un cavalletto perché l’osservazione a mano libera patirà moltissimo dei tremolii trasmessi dalla tua mano.
      Se vuoi rimanere su un modello “entry level” di discreta qualità possiamo consigliarti il Celestron Skymaster 20×80.

      Ciao!

      Il Team di Binocolo.org

  6. Buongiorno, vorrei acquistare un binocolo per osservare anfibi e rettili (la distanza dal punto di osservazione non supera i 10 metri) e rimanendo se possibile nella fascia di prezzo molto bassa. Cosa mi consigliereste?
    Grazie, saluti a tutti!
    Pietro

  7. Buongiorno,
    per cortesia vorrei sapere se un binocolo celestron up close G2 8×2, Prismi a tetto bk7 andrebbe bene per un safari in Africa?
    Grazie.

    1. Ciao Margherita,

      il modello celestron up close G2 8×21 può sicuramente soddisfare la tua richiesta, si tratta di un apparecchio indicato per osservare ampi spazi ed elementi in movimento, ovviamente la messa a fuoco è sufficiente per vedere gli animali a lunga distanza ma non eccellente come i modelli di fascia superiore, dipende quindi dalle aspettative che riponi in questo apparecchio, altrimenti dovresti puntare più in alto.

      Ciao!

      Il Team di Binocolo.org

  8. Ciao parto in Tanzania e vorrei prendere un binocolo facile da portare per il safari ma che mi permetta di vedere anche i pianeti. Consigli?

  9. Ciao, potreste suggerirmi un buon binocolo per osservare animali in zone di montagna? quindi servirebbe poter osservare anche in ore crepuscolari,avere un peso non eccessivo e possibilmente un uso anche con occhiali. vorrei un buon prodotto e se possibile 3 fasce di prezzo: 200-300, 500-600, 800-1000 o giù di lì.
    Grazie anticipatamente!

    1. Ciao Danilo,

      non abbiamo catalogato ancora modelli di fascia molto alta, possiamo consigliarti l’ottima offerta del Canon 15X50 IS , che pensiamo possa soddisfare pienamente la tua richiesta.

      Ciao!

      Il Team di Binocolo.org

  10. Buonasera,
    quale binocolo mi consigliereste per vedere animali in zona di montagna…?
    vorrei stare su fascia di prezzo 100-200 €..
    grazie

  11. Buongiorno
    vorrei regalare un binocolo a mio marito, che possa essere utile per osservare animali e uccelli in montagna anche in occasione di poca luce( tramonto alba) ma anche osservare le montagne ” a distanza “, senza spendere un patrimonio.
    Grazie
    Sabina

    1. Ciao Sabrina,

      i modelli professionali con lenti di qualità hanno un costo alto, ma possiamo consigliarti il Nikon Aculon A211 12×50, che ad un costo contenuto può senz’altro soddisfare le esigenze da te richieste.

      Ciao!

      Il Team di Binocolo.org

  12. salve, quale binocolo consigliate o che tipo di lenti/ingrandimento, x la campagna spesso alla luce forte del sole (anche contro) x vedere chiaramente chi sia una persona a anke 4 o 5 km o più? occsionalemte anche con occhiali, spendendo poco o cmq circa 150€?

  13. Buongiorno,
    sono alla ricerca di un binocolo per teatri d’opera e sale da concerto.
    Dovrebbe avere queste caratteristiche:
    1) essere leggero, poco ingombrante: dovrebbe cioè stare in una tasca di giacca o agevolmente al collo;
    2) dovrebbe adattarsi alle particolari condizioni di illuminazione del contesto: chi guarda sta relativamente al buio (soprattutto negli spettacoli d’opera o di prosa), la scena da osservare è ovviamente illuminata (più o meno);
    3) le distanze da coprire in un teatro non sono esagerate: dalle gallerie alla scena possono andare dai 10 ai 30-40 metri. (Ovviamente se il binocolo potesse anche coprire delle distanze per delle osservazioni naturalistiche, non mai dispiacerebbe: lo userei anche per questo)
    3) quanto alla fascia di prezzo, non vorrei andare oltre i 50 euro .
    Cosa mi consigliereste?
    grazie in anticipo per la disponibilità, e un cortese saluto
    lele

  14. Salve, volevo acquistare un binocolo per le mie escursione in montagna quindi abbastanza maneggevole e con peso ridotto per poter osservare paesaggi e possibili animali. Budget circa 100/110 euro. Tante grazie.

  15. Buon giorno, vorrei comprare un binocolo per escursioni in montagna per poter vedere paesaggi e animali ma senza dover utilizzare un supporto fisso; fondamentale il peso non eccessivo. La fascia di prezzo molto bassa /bassa.
    Grazie mille.

  16. Buongiorno,
    vorrei acquistare un binocolo di fascia medio alta. Vado spesso a pesca (fiumi/laghi/mare) e in montagna dove mi piace fare escursioni. la scelta è molto varia ma avevo individuato lo Zeiss Conquest HD 10×32 o 10×42. secondo voi è un modello versatile? tra i due quale consigliate? avreste altre marche/modelli di pari valore da segnalare?
    Grazie e buona giornata
    Luca

      1. Grazie per la risposta, il mio budget è di 1000 euro. Non sono un esperto, il mio criterio di valutazione si basa unicamente sulle varie discussioni in internet. Mi farebbe piacere , su Vostro gradito consiglio, valutare alternative di pari valore.
        Grazie e buona serata

        1. Ciao Luca,

          ti confermiamo il modello già consigliato, rispetto a modelli di fascia inferiore può offrirti diversi vantaggi: migliore qualità dei colori, infatti le lenti HD hanno la particolarità di riprodurre immagini neutre e limpide. Il prodotto è poi molto leggero e resistente allo stesso tempo, nonché un campo visivo molto ampio.

          Ciao!

          Il Team di Binocolo.org

  17. Salve,
    ho necessità di acquistare un binocolo che mi permetta di arrivare a distanze fino a 4000 mt per individuare eventuali grandi ostacoli durante operazioni di misurazioni e quindi non occorre il dettaglio.
    Su quale tipo di binocolo dovrei orientarmi?
    Grazie

    1. Ciao Sergio,

      potresti indicarci un budget? Ci sono modelli di differenti fasce di prezzo, dove la qualità delle immagini è molto differente, i materiali utilizzati fanno una notevole differenza, ma incidono notevolmente sul prezzo.

      Ciao!

      Il Team di Binocolo.org

  18. Salve,
    avrei bisogno di un consiglio per un binocolo ad uso astronomico.
    Mi piacerebbe portarlo con me in viaggio ma non vorrei spendere un capitale, quindi un prodotto entry level decente .
    grazie mille !

      1. Ciao e in primis grazie ,
        dire circqa 150 euro…possibilmente seza l’utilizzo del treppiedi o al più un qualcosa dal minimo ingombro (spesa da valutare oltre i 150 )
        vorrei unpiccolo compagno di viaggio che non mi faccia sentire la mancanza del mio telescopio quando sono all’estero .

        grazie ancora

      2. Buongiorno e grazie ,
        Il mio budget è di circa 150 euro, vorrei uno strumento da portare in viaggio quando non posso portarmi il telescopio (ovviamente cambia il tipo di approccio al visuale ) . Preferirei non dover utilizzare il trepiedi o al più, se esiste, uno molto compatto e leggero (l’acquisto del treppiede è da considerarsi fuori dal budget di 150 euro)

  19. Buongiorno! Mi servirebbe un consiglio per un modello da Lei indicato per fare wolf-watching… quindi si parla di montagna,lunghe camminate…uno normale ed uno con cui posso scattar foto con l’I-Phone,se possibile…
    Grazie!

    1. Ciao Andrea,

      potresti indicarci una fascia di prezzo, come sai un binocolo può costare poche decine d’euro o andare oltre le 1000 euro.

      Ciao!

      Il Team di Binocolo.org

  20. Buongiorno, mi potete consigliare un binocolo che costi poco più di 100 e che mi permetta di osservare la luna e i pianeti?grazie

  21. Devo scegliere un binocolo per birdwatching da regalare ad un collega. Budget di spesa 400/500€. Mi hanno detto che un 8×42 potrebbe andar bene e di evitare ingrandimenti piu alti. Un nikon potrebbe andar bene ?

  22. Buongiorno vorrei comprare un binocolo per vedere un po’ di tutto ma bene e che non sia molto caro quale mi consigliate?aspetto una vostra gradita risposta e vi saluto

    1. Ciao Angelo,

      la tua richiesta è un pò vaga, sarebbe meglio avere un budget preciso e capire bene come vuoi utilizzare il binocolo, altrimenti vedi la nostra speciale classifica:

      I migliori binocoli

      Ciao!

      Il Team di Binocolo.org

  23. Buongiorno,

    Vado spesso in montagna e mi piace osservare ungulati e altri animali. Avrei bisogno di qualcosa non troppo pesante e non di grosse dimensioni. Mi potreste consigliare un binocolo? Budget fino a 400-500 euro.

    Saluti e grazie

    1. Ciao Matteo,

      considerando quanto vuoi spendere possiamo indicarti il modello Olympus EXWP, un apparecchio che finora sta avendo ottimi feedback online.

      Ciao!

      Il Team di Binocolo.org

  24. Ho gia da molti anni un ottimo binocolo Zaiss Dialyt 10x40B, ma per osservare scalatori sulla vetta del Cervino da Cervinia circa Km. 5 ho bisogno di più ingrandimenti almeno 20 o più. Deve essere un ottimo ,binocolo o a cupola, piegato a 45° con oculari intercambiabili ,grandangolare , abbastanza maneggevole da trasportare al mare/città per osservare navi e stelle ; il cavalletto lo possiedo ;
    disponibilità E. 1500 circa, anche se usato (poco) e moderno
    grazie anticipate per suggerimenti
    sandro
    cervinia 12/08/2018

    1. Ciao Sandro,

      possiamo indicarti il modello Zeiss Conquest Hd 8X56, modello con caratteristiche che pensiamo possano essere utili alla tua causa:

      Luminosità: 21.2
      Campo visivo a 1000 m: 125 m
      Eye Relief: 18 mm
      Pupilla di uscita Diametro: 7 mm

      Ciao!

      Il Team di Binocolo.org

  25. Ciao Team di Binocolo.org!

    Un mio carissimo amico sta per intraprendere un giro attorno al mondo e vorrei regalargli un binocolo da portarsi in viaggio per poter ammirare meglio paesaggi e natura.
    Cosa mi consigliate?
    Vorrei rimanere su una fascia di prezzo bassa e sarebbe ideale che il binocolo sia il più leggero/meno ingombrante possibile dato che viaggerà zaino in spalla.

    Vi ringrazio in anticipo!!
    Pol

    1. Ciao Pol,

      se vuoi spendere poco ti consigliamo di leggere la recensione del modello Celestron UpClose G2 8×21, piccolo e leggero come da tua richiesta, al momento è uno dei migliori modelli economici e tascabili in commercio.

      Ciao!

      Il Team di Binocolo.org

  26. Buon giorno mi chiamo paolo.
    ESon un cacciatore e vorrei comprare un binocolo di media qualità, mi sto documentando ma vorrei avere con consiglio da voi più esperti. Io mi sono fissato su 3 marche Zeiss Swarovski e leika. Avete consigli da darmi?
    Grazie mille in anticipo buona giornata

    1. Ciao Paolo,

      le marche che hai scelto sono ottime, dovresti però indicarci una fascia di prezzo, considera che i prodotti professionali per cacciatori hanno costi molto elevati, soprattutto se scegli binocoli di marchi importanti.

      Ciao!

      Il Team di Binocolo.org

  27. buonasera
    vorrei un consiglio per l’acquisto di un binocolo per vedere animali o oggetti a distanza anche con scarsa luminosita’ se possibile che riesca a combinare la visione delle stelle , non molto ingombrante, insomma che si possa mettere nello zaino, che si possa adattare all’uso con occhiali. Mi piacerebbe un prodotto di fascia media 300/600 euro.
    grazie per il consiglio.

  28. Buonasera, interessante questo blog, chiedo consigli per un binocolo per poter osservare persone a circa 1000/1300 m, oltre ad animali e uccelli, peso non esagerato, porto gli occhiali, magari anche con l’attacco a cavalletto, visto che ho un leggero tremolio, budget 700/800€

  29. Salve, vorrei acquistare un binocolo di fascia media (300-500 Euro) di qualità ottica adeguata ad ossevazioni nautiche, sia dalla costa che dalla barca. Porto gli occhiali da vista e sarebbe comodo prevedesse attacco per treppiede.Verso quale modello/marca potrei indirizzarmi?
    Grazie
    Roberto

  30. Salve, vorrei un consiglio sull’acquisto di un binocolo da safari, precisamente in Sud Africa.
    Pensavo di spendere dai 150 ai 250, se potreste darmi delle indicazioni su marche e modelli ne sarei molto grato
    Grazie,
    Luca

Lascia un commento

Hai bisogno di un consiglio?*
Scrivi qui sotto, risponderemo il prima possibile!

*Il nostro sito offre un servizio informativo sugli acquisti: non risponderemo quindi a domande inerenti a problemi di assistenza tecnica o manutenzione.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *